Archive for Luglio, 2013

Lug 31 2013

Scrivi a “Parliamo di Varazze”

Pubblicato da archiviato in Argomenti vari

Se hai voglia di mandare le tue idee o semplici riflessioni oppure se vuoi proporre un tema di discussione puoi farlo mandando una mail a parliamodivarazze@tiscali.it.

o scrivendo un commento in Spazio Aperto.

4 commenti

Lug 28 2013

Bisogna fare sempre attenzione..anche in dialetto

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti

 

Comincia a fare sul serio l’estate. Fa caldo e seppure reduci da una primavera piovosa con il tempo il rischio di incendi boschivi cresce. Abbiamo a Varazze degli ottimi volontari  della Protezione civile seri e professionali e questo è un elemento di grande tranquillità. L’argomento è comunque così serio che, tra il serio e il faceto, si è pensato di scriverlo anche in dialetto! Ecco allora l’idea di redigere un dépliant informativo anche in varazzino un po’ per sorridere e un po’ in realtà per chiedere tanta attenzione su una questione vitale per tutti noi e per la sicurezza del nostro territorio. 

p.s.  date il vostro 5×1000 anche alla Protezione Civile di Varazze. Tasse ben pagate!

2 commenti

Lug 27 2013

Quanta fretta.

Pubblicato da archiviato in Curiosità e stravaganze

 

E’ vero che accusiamo tutti la P.A. di procedere a rilento ma quando una P.A. o meglio un assessorato o meglio un assessorato all’Urbanistica del Comune di Varazze (forse l’unico assessorato che non dovrebbe “correre” mai) si agita e scalpita per approvare piani regolatori (PUC) a 9 mesi dalle elezioni allora qualche perplessità, grande come una casa,  viene…

Se poi calcoliamo che l’unica “grande operazione gestita” che avrebbe dovuto portare un campo da calcio e piscine olimpioniche ai comuni mortali (noi) per ora è un pianoro abbandonato con imprenditori che non ritirano le licenze edilizie  per paura di dovere versare 1 euro al Comune beh allora….sarebbe meglio andarci piano. Considerando poi che di licenze in realtà ne sono “piovute” davvero tante…. c’è un altro motivo per andarci piano e con logico buonsenso.

E invece no. L’assessore ha fretta, corre contro tutto e tutti anche contro i suoi colleghi di Giunta,  litiga, scrive lettere. Come mai?

Commenti disabilitati

Lug 26 2013

Ed è pareggio!

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti

 

Ieri sera. Passeggiata degli abusivi. Ore 20,30 ovvero quando la Polizia Locale è fuori servizio. Siamo partiti davanti al bar Onda Azzurra (monumento Coppi). Il match era tra la zona “Onda Azzurra” e la “Passeggiata di Gomma”. Un match testa a testa terminato incredibilmente pari ! Unica nota “triste” presso la “Passeggiata di gomma” la presenza di bancherelle ufficiali e licenziate (un paio)che ovviamente pagano tutte le miriadi di tasse dall’occupazione di suolo pubblico in giù.

Ma perchè dovrebbero pagare se hanno intorno 25 abusivi? Un bel mistero. Potremmo chiedere al nostro sindaco.

Unica consolazione di “Varazze da abusivi” storpiando il noto slogan “Varazze da bere” è che il pugno duro dell’Amministrazione comunale si abbatterà come un maglio su questo fenomeno. Anzi un maglio. No anzi una maglia. Anzi una maglia griffata…tarocca…

p.s. la foto è dell’ultima partita giocata al Pino Ferro, in quel campo sportivo chiuso mentre ne viene annunciato uno nuovo  da 5 anni che non si farà mai perchè non ci sono i soldi

 

Commenti disabilitati

Lug 25 2013

Cominciamo con i puntini sulle “i”

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti

 

La Giunta  provinciale di Trento con la delibera n. 665 / 2012 ha stabilito un principio giusto e corretto, a maggior ragione in un momento drammatico che riduce drasticamente le risorse per la sanità pubblica: quella, cioè, che prevede l’obbligo del pagamento del proprio soccorso in ambulanza per i cittadini con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l e più in generale una compartecipazione del soccorso se la situazione è stata voluta e creata direttamente dal richiedente in una condizione di piena volontarietà come quella da coma etilico per i “demenziali festeggiamenti del sabato sera dove giovani e non,  come passatempo si ammazzano di alcool e droghe”.

In questo modo infatti, assorbono un servizio pubblico destinato davvero a chi ha bisogno e non ha alcuna colpa se non di stare male.. almeno se lo paghino e fino all’ultimo euro! 

 Link e notizia da www.ivg.it

http://www.ivg.it/2013/07/soccorso-a-pagamento-per-chi-e-ubriaco-la-delibera-trentina-da-tradurre-in-ligure/

Commenti disabilitati

Lug 24 2013

Te la do io il passaggio pedonale per le famiglie!

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti,Varazzate

Sito vecchia ferrovia nel tratto da La Mola e S. Caterina. Strada stretta con precedenza parcheggio ad auto e camion. Come sempre pedoni e bici vengono dopo. Però non si rinuncia alle strisce pedonali, hanno sempre un non so che di “civile”…; dan oi unico caso in Italia sono state trasformate in parcheggio autorizzato per auto. Magari vediamo una volta tanto di avere il coraggio delle proprie idee: o facciamo strisce pedonali e le facciamo rispettare sempre o non le facciamo a lasciamo libero il parcheggio del sabto e domenica. Però almeno decidete.

Nel frattempo, pedoni, bimbi, famiglie che si avventurano sull’Aurelia bis fino a S. Domenico  vedono di arrangiarsi tra un zig zag e l’altro. A Varazze manca molto ma la fantasia mistificatrice quella proprio….no.

2 commenti

Lug 23 2013

“Ambient” quality like Alto Adige

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti

 

Sempre attenti ai particolari….tutto in piazzetta “Calabraghe”

Commenti disabilitati

Lug 23 2013

Deserto (di idee) affollato

Pubblicato da archiviato in Argomenti vari

 

Varazze è una città strana. Osserva, giudica ma difficilmente apre bocca. In bilico tra i geni rimasti con le razzie dei barbareschi e l’antico orgoglio, ruvido dei genovesi. Gente difficile i varazzini che per altro hanno una fama abbastanza sinistra per lo meno nel lato ponentino della Liguria. La cittadinanza dà certamente un giudizio severo sull’Amministrazione comunale  che arriverà a fine mandato la prossima primavera e che di obiettivi ne ha centrati davvero pochi se non nessuno.

L’unica cosa davvero cresciuta sono le operazioni immobiliari senza però costrutto, senza una logica d’insieme. Per il resto è una desolazione: partiti con la piscina e il campo sportivo praticamente in tasca oggi non c’è nulla di nulla, neppure i soldi per costruirli. Non c’è un polo del soccorso e i servizi più importanti della Comunità sono rimasti in una palazzina desolata come a Fort Apache. Cantieri Baglietto chiusi con tentativo di regalo a Vitelli per 100 anni di concessione, cartiera chiusa, 4 anni dopo l’alluvione pochi interventi e mal gestiti, una discarica che è una bomba ecologica, una qualità ambientale anni ’70. 

Eppure, eppure facendo due conti siamo già a 7 liste possibili e dunque 7 candidati sindaco. Almeno 6 non hanno neppure pensato a cosa vogliono fare stilando una bozza di programma, considerando l’ esercizio evidentemente inutile. Sempre che non arrivi “mortiria Casaleggio” a siglare la fine del mondo. Non è facile capire cosa sia davvero peggio.

2 commenti

Lug 20 2013

Zona Arrestra: tendopoli abusiva con 11 tende. Il Comune semplicemente inesistente.

Pubblicato da archiviato in Spazio Aperto,Varazzate

 

L’unico torto della zona dell’Arrestra è che è lontano dagli occhi dei più. Venerdì 20 luglio ore 22,35.  Spiaggia  in prossimità del campeggio Umet ai confini dell’impero. 100 metri prima del confine con Cogoleto. Sulla spiaggia un autentico campeggio abusivo.  Abbiamo contato 11 tende e almeno 30 cittadini provvisori del Sindaco Delfino. Il problema a  parte i divieti modello carta straccia,  è che queste allegre 30 persone in qualche modo dovranno ben produrre….e non essendoci bagni…ca va sans dire…

Poveracci quelli che il lunedì metteranno il piede nel buco sbagliato.

Comunque anarchia confermata il venerdì, sabato e domenica ancora una volta. L’improvvisazione regna totale. A proposito ma il vostro possente apparato di sorveglianza video pubblico siete sempre sicuri che non sia  necessario per la Passeggiata Europa (scelta semplicemente demenziale).

p.s. del campeggio abusivo ci sono le foto ma per pietà non le pubblichiamo).

Commenti disabilitati

Lug 18 2013

Varazze pensionata

Pubblicato da archiviato in Argomenti vari,Spazio Aperto

 

Ormai Varazze è una “pensionata”  del turismo – con la pensione “minimache gli passa l’entroterra milanese  con il mordi e fuggi e le seconde case. Un’altra cosa è essere “ operatori “ del turismo :  basta visitare altri paesi – esempio la Croazia – ultima entrata nella UE . Quando si ritorna a Varazze da un viaggio  si rivede una realtà fatta molto spesso di :

-     Bar con attrezzature fatiscenti  e mai rinnovati

-      Hotels   che offrono  solo camera e vitto – senza servizi moderni  di supporto

  -     Ristoranti  che dopo una certa ora non servono più, ti “pelano” e raramente parlano le lingue

   -     Spiagge libere come “carugi”

   -      Stabilimenti che stipano gli ombrelloni come al mercato

 -       Associazione Albergatori,  “lobby”, che non promuove nulla, ma pretende che lo faccia l’Amm.ne Comunale – cioè con i soldi di tutti. Salvo, per chi ha potuto convertire gli ediifci con progetti da milioni di euro

-        Amministrazione Comunale che vive nel suo brodo – e  fa lo struzzo.

Proposte?

 

3 commenti

Pagina successiva »