Archive for Febbraio, 2016

Feb 29 2016

L’On. Battelli 4492 volte assente…il cogoletese Basso 192…

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti

Oggi è stata pubblicata la valutazione sulle presenza e la produttività dei vari deputati. Come logica vuole, visto i proclami spesso gridati ci si aspettava di vedere i deputati del M5S in assoluto tra i più presenti e assidui. Pare non sia proprio così.
Il secondo deputato nella storia di Varazze, il varazzino Battelli ha incassato un brutto voto. Solo 422° su 630° in termini di produttività secondo il sito Openpolis che misura presenze e produttività parlamentare; calcolando il grado di assenteismo cronico di almeno di un centinaio di deputati ben assortiti, il dato appare davvero deludente. Battelli ha saltato una votazione ogni tre, un risultato che non è certo in linea con gli impegni ufficiali del M5S e con la media dei deputati non solo del M5S.
In verità le assenze non paiono neppure giustificate da un’assidua presenza “sul territorio” ne tanto meno da sane azioni di sensibilizzazione per il superamento dei problemi del territorio che gli ha dato fiducia. Nel complesso è stato assente ben 4492 volte contro le 192 del cogoletese Basso deputato del PD.
Di Liguria se ne trova proprio poca o forse nulla: ora è vero che i deputati sono eletti senza vincolo di mandato, forse
Circa l’attività parlamentare, i progetti di legge presentati sono sempre gli stessi, ovvero uno sulla regolamentazione degli spettacoli di strada, roba che cambia la vita radicalmente, forse. Alcune interrogazioni scritte, tra le quali molte sui diritti SIAE e spettacoli e una sulla cappella sconsacrata di Madonna del Carmine di Montegiordano…

Un commento presente

Feb 28 2016

Discarica di rifiuti pericolosi di Molinetto: allo sbando?

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti


Dal 1 gennaio non c’è più un Commissario governativo e non ci sono più soldi stanziati. La discarica Molinetto, a 10 metri dai confini di Varazze sembra caduta nel limbo dopo che erano prossimi i lavori per depositare i rifiuti pericolosissimi della Stoppani (per di più passando da Varazze) più altri provenienti da scavi non specificati altrimenti nei verbali. Il sindaco Bozzano giustamente ha lanciato l’allarme chiarendo che non è immaginabile pensare di utilizzare quella discarica in questa situazione.
Occorre monitorare con grande attenzione e se è il caso mobilitarsi perché tutto non avvenga a colpi di decreti governativi per di più senza i soldi necessari per una pianificazione costante di un’area già oggi pesantemente compromessa.

2 commenti

Feb 27 2016

La straordinaria invenzione della meteoburocrazia: l’allerta arancione

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti


E’ davvero un’invenzione burocratica fantastica. Come si diceva un tempo : “fa fine, ma non impegna!”
In poche parole, riallacciandoci all’allerta arancione proclamata per oggi, questa allerta intermedia permette di passare a quella “rossa” anche subitaneamente, senza alcun avviso. Ciò significa, che se le cose si “mettono male”, la posizione è difendibile ovvero “avevamo dato la preallerta arancione che per sua natura può portare a quella rossa…” e dunque cavandosela matematicamente di fronte a qualunque contestazione.
Se invece, la situazione si rivela meno grave del previsto l’allerta arancione consente la posizione pilatesca “poteva anche portare a situazioni pericolose e dunque l’allerta arancione era giustificata…anche se per fortuna ecc ecc.”
Della serie…cavatevela da soli…
Per fortuna c’è la rete volontaria degli appassionati di meteo liguri LIMET che costa zero al contribuente.

Un commento presente

Feb 26 2016

OT: riflessioni (errate) in libertà

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti

QuisquiGLie 1 (Benvenuti in Italia)
Mentre il Parlamento italiano è stato bloccato per due mesi sul fatto che due persone dello stesso sesso possano o no andare all’estero a comprarsi un figlio come desiderano possibilmente su ordinazione (perché sul resto erano praticamente tutti d’accordo), il mondo andava avanti. La rilevanza di alta politica della vicenda è stata sigillata dai manifestanti per i neodiritti (di neodoveri in questo Paese neanche l’ombra) sotto il Parlamento, con i classici cartelli “Democrazia anale” e “In cul@ sì, ma non così”. Così, dopo il voto liberatorio, si è scoperto che la Grecia annuncia che tra 10 giorni si troverà nella gestione dell’immigrazione, in una situazione di “non controllo” . Facendo i conti, d’ora in poi, in vista dell’estate, l’Italia e la Grecia saranno completamente isolate, avendo tutti gli altri Paesi alla chetichella chiuso le frontiere all’immigrazione non controllata (tutti dichiaratamente razzisti).

QuisquiGLie 2 (Benvenuti in Italia)
C’è una società a Genova (Stay Motion in Control) che produce motori. Ha 700 dipendenti in Cina e sta da 8 anni cercando di aprire una nuova fabbrica dove è nata ovvero a Genova. Ha il terreno, i soldi. Il progetto è per una fabbrica progettata con tutte le ultime accortezze di eco compatibilità e sostenibilità ambientale. Vorrebbe assumere altro personale qualificato. Ieri l’ing. Venturini, l’AD della società ha raccontato a Radio24 la sua odissea: ovviamente volendo fare tutto rispettando alla lettera le normative e utilizzando la scorciatoia dello Sportello unico delle Imprese. Risultato? 30 faldoni di documenti, 32 autorizzazioni diverse da 22 enti differenti, l’ultima Conferenza dei servizi dove invece di trovare i 22 rappresentanti dei 22 enti (compresa l’aeronautica militare) ne ha trovati 3 seduti al tavolo. Da 7 anni la fabbrica cinese è operante, quelle italiana non ha neppure terminato l’iter autorizzativo. Di cosa stiamo parlando?

2 commenti

Feb 26 2016

Previsioni meteo sabato e domenica. Attenzione!

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti


Seguite con attenzione gli avvisi di allerta meteo per sabato e domenica e gli avvisi eventuali della Protezione civile
Consigliamo il sito Limet per gli aggiornamenti in tempo reale sul web.

Commenti disabilitati

Feb 25 2016

Il manifesto di “Varazze la tua città” (sinistra PD). Cosa è vero e cosa non lo è.

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti


Dopo mesi di silenzio l’area che fa capo alla sinistra del PD (quella che ha perso a sorpresa le elezioni forte di un 40% di voti a livello nazionale e che ha visto le immediate dimissioni della candidata sindaco) ha pubblicato un manifesto sul retroporto. Si tratta del progetto portato avanti con caparbietà dai leader di questa area della sinistra PD e che è innegabile, sia stato impostato in modo sbagliato. L’Amministrazione Delfino o meglio l’assessore Carletto ha poi dato il colpo di grazia a un progetto che prevedeva un autentico grattacielo, presentato per altro entusiasticamente all’epoca, e fortunatamente “segato” grazie all’opposizione di alcune persone di buona volontà (tra le quali io). Ma torniamo al dunque, cercando di capere meglio cosa è scritto:
a. è Falso che il Comune incasserà 3 milioni di euro dall’operazione
SBAGLIATO il Comune incasserà 3 milioni di euro a completamento dell’intervento che è diviso in due tranche
b. sarà il privato a scegliere come costruire e versare il restante 1,5 milioni di euro
CORRETTO IN PARTE è vero che verseranno il restante 1,5 milioni di euro di oneri solo con l’inizio delle costruzione sull’area ex conceria Rocca ovvero quella più vicina alla stazione FFSS, ma è vero che devono iniziate entro un tot di anni e non è a tempo inderteminato
c. è falso che si interverrà nell’area ex Rocca
SBAGLIATO il privato se vorrà lo farà, come è nella logica delle cose visti gli investimenti fatti; lo potrà fare entro un tempo definito dalla convenzione approvata dalla giunta Busso, modificata Ghigliazza e modificata ancora da Carletto
d.nel ponente varazzino saranno realizzate solo abitazioni private
SBAGLIATO nella zona ex campo sportivo saranno realizzate infrastrutture pubbliche. Purtroppo le varie amministrazioni hanno spesso cambiato idea. Prima Busso volle prevedere una costruzione a più piani per mettere il campo sportivo sopraelevato e sotto i vigili del fuoco (irrealizzabile), poi Carletto impose la previsione di un assurdo polo natatorio con piscine olimpioniche

Si tratta dunque, di un manifesto generico, con imprecisioni e omissioni grossolane. Di certo c’è, che questa vicenda della T1 da 15 anni a questa parte, è state gestita in modo SBAGLIATO, concedendo troppo (progettualmente) e troppo lentamente ai privati (non stringendogli i tempi), con ipotesi progettuali grottesche a partire dai grattacieli, per arrivare alle piscine olimpioniche.
Il colpo di grazia è stata la brillante idea di concedere (assessorato Carletto) nei fatti, 10 anni di tempo alla società proprietaria per potere iniziare a piacimento i lavori ovvero quando più avrebbe gradito.
Come vedete, questa vicenda è una autentica fiera degli orrori. Tuttavia oggi, si tratta di portarla rapidamente in porto con buon senso ed equilibrio, sempre che per le condizioni del mercato immobiliare facciano decidere verso un avvio dei lavori.

10 commenti

Feb 24 2016

Stefano Rolli: un gigante del fumetto satirico che ha un solo torto

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti


Un genio con amicizie anche varazzine che è di gran lunga il migliore e più geniale vignettista di quotidiani in Italia. Lascia ad anni luce di distanza i piuttosto noioso vignettisti del Corriere, Stampa ecc.
Purtroppo ha un solo difetto ovvero quello di pubblicare su un giornale di fatto regionale, altrimenti sarebbe apprezzato e conosciutissimo a livello nazionale (non che non lo sia ma…) con tanto di inviti a vari talkshow.

Commenti disabilitati

Feb 24 2016

Meteo: un fine settimana difficile

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti


Un fine settimana (soprattutto tra sabato sera e domenica pomeriggio) che dovrebbe vedere piogge davvero copiose e insistenti soprattutto
nell’arco ligure e nel basso Piemonte. Dunque fare attenzione e soprattutto tenersi informati dai media. Grazie

Commenti disabilitati

Feb 23 2016

OT: i vedenti ciechi

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti


Questi poveracci con gli occhiali, alla ricerca di realtà virtuali avendo chiaramente perduto quella vera.
C’è uno solo che se la ride e ovviamente di mettersi gli occhiali virtuali manco ci pensa.
Meditate.

Commenti disabilitati

Feb 22 2016

Raccolta differenziata dei rifiuti: modalità e tempi

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti

Dal 1 aprile tutto il centro storico avvierà obbligatoriamente la raccolta differenziata dell’umido, carta, plastica, vetro, con l’obiettivo di raggiungere almeno l’80% di recupero del rifiuto. Saranno consegnati nel mese di marzo, ai cittadini sacchetti specifici e tessere elettroniche per il conferimento nei nuovi bidoni che saranno installati, ciò al fine di verificare i conferimenti e soprattutto gli eventuali abusi. Sarà dunque istituito un centro di consegna per i cittadini (forse presso il Palazzetto dello Sport) con modalità e date che saranno comunicate dal Comune e i media locali.
Per i “grandi produttori” è già stato fatto l’incontro di coordinamento con i bagni marini la scorsa settimana e la prossima con i commercianti. Anche per i ristoratori è previsto un incontro specifico.
Logica ed esperienza vogliono che i primi tempi vi potranno essere incomprensioni e disagi ma in tutti i comuni dove la raccolta differenziata è realtà consolidata, dopo circa 6 mesi, si è arrivati alla totale assimilazione dei tempi e delle modalità da parte di tutti.
Una scelta, quella della raccolta differenziata “spinta” obbligata in qualche modo dalla enorme pressione creata dal mondo ecologista per questo tipo di raccolta che è anche innegabilmente un business.
Personalmente, più volte ho avuto modo di ricordare che il futuro è e rimane la raccolta indifferenziata e divisione a monte con macchinari appositi (come in Israele ad esempio) ma sono e rimango una minoranza su questo tema (salvo poi magari tra 15 anni capire che avevamo ragione).
Comunque ora si parte e al di là dei contestatori d’ufficio che ci sono sempre, bisognerà rimboccarsi le maniche di volontà, pazienza e senso civico.

Commenti disabilitati

Pagina successiva »