Ago 16 2014

Aurelia bis: un falso problema? (1)

Ci sono alcuni argomenti che vengono acquisiti “d’ufficio”, come se fossero corretti per definizione. E poi nessuno ci riflette più sopra, o almeno se lo fa di solito è frutto di riflessioni personali con il timore di essere gli unici a non pensarla come il pensiero dominante per poi scoprire, magari che…il pensiero dominante non esiste…. Uno di questi temi è la mitica Aurelia bis. Progetto, anzi chimera, presentata dalle Amministrazioni civiche e in particolare da quelle guidate o ispirate dal Sindaco Busso (ma non solo) come la panacea di ogni  male turistico della città, capace di donare alla città un lungomare stile Finale Ligure, con locali, bar, ristoranti che invadono l’Aurelia mentre tutto il traffico ordinario, straordinario e aggiunto scorre placidamente sulla “viabilità Alternativa” ovvero nel pieno del tessuto urbano cittadino.

Insomma un progetto perfetto che fa la felicità di tutti. Bene personalmente non sono per nulla convinto di questa rappresentazione fantastica e spiego perché.

Ci hanno fatto pensare quando si parla di Aurelia bis a Varazze di una soluzione tipo “Spotorno” con una strada veloce di attraversamento o tipo “Finale Ligure” o ancora “Celle Ligure” ovvero soluzioni di strade che in realtà scorrono senza particolare impatto nel tessuto urbano, mediamente poco coinvolto. A Varazze l’ipotetica Aurelia bis scorrerebbe nel cuore della città soprattutto nella parte di levante con un impatto pazzesco nel vissuto e nel nucleo cittadino creando un’assurda barriera il tutto a pochi centimetri da palazzi anzi interi quartieri che sono vivi, abitati e spesso lo sono tutto l’anno.

L’idea di tagliare la Varazze di levante con una strada ad alte velocità per attraversare la città in 3 o 4 minuti è secondo me pressoché demenziale. Si creerebbe un muro urbanistico che spezza quel poco di Comunità che vive o sopravvive in nome di una ricerca di velocità a scapito di altri elementi che ben di più incidano sulla qualità della vita.

2 commenti

Giu 20 2014

Ore 18. Passeggiata: free hashish?

Pubblicato da archiviato in Argomenti vari

Varazze. Passeggiata. Ore 18. Ieri. Panchina sulla passeggiata di quelle a 20 metri dalla pista per le macchinine dei bambini. Due ragazzi e due ragazze di quelli tranquilli. Facce da bravi ragazzi. Seduti educatamente e con compostezza sulla panchina. Si rollano una cannone da paura e l’odore dell’hashish  si sente da 30 metri. Sarà pesato mezz’etto. Senza problemi en plein air. Premetto che ho perso  la bussola e – tipico dell’Italia – non ho più capito se è reato, se non lo è, se sì ma se poca, se sì anche se tanta se sei un bravo ragazzo, se no se ti fumi una canna anzi solo due ma non tre etc, etc. Insomma il solito “casino” all’italiana.

Resta il fatto piuttosto, che mi sono chiesto  se sia giusto che comunque ci si droghi a 20 metri da dove i bambini giocano a nascondino o con le automobiline.

A me no, ma dovete avere pazienza perché sono un noto bigotto varazzino…

Un commento presente

Set 23 2013

Passeggiate a mare: a Varazze siamo a 50 anni fa. I voti.

Ci avete mai fatto caso? Tutti i Comuni da Savona a Genova hanno oramai una passeggiata a mare moderna con l’inserimento di locali  (ristoranti, bar) e comunque di spazi che permettono nuove attività in linea con le richieste che la clientela moderna richiede. Analizziamole e diamo un giudizio alla struttura  della passeggiata (non alla località):

Arenzano, Voto 7 : ha una ampia passeggiata da sempre, corta ma ampia e curata.

Cogoleto, Voto 7,5: notevolissime le migliorie in questi ultimi 20 anni in particolare nella zone di ponente, molti i locali sul mare con stabilmente balneari moderni e attrezzati

Varazze, Voto: 4,5  ha fatto restyling nella zona di ponente senza però creare nuovi spazi per gli stabilimenti o soggetti terzi, insomma una mano di pittura e via. A ponente la passeggiata è quella identica al 1951, se non ci credete andate su varagine.it e guardate…persino le ringhiere! Zero locali sul mare, zero spazi ampliabili per gli stabilimenti.

Celle, Voto: 8,5: una delle più belle passeggiate della Liguria, è il Comune che ha avuto più vantaggi dalla scomparsa della vecchia ferrovia.

Albisola Superiore, Voto: 8 negli ultimi 20 anni ha riqualificato completamente la passeggiata a mare con infrastrutture moderne e cura estetica, passi da leone

Albissola Marina, Voto: 6,5: è rimasta indietro perché a monte asfissiata da un’Aurelia e un traffico assurdo. A mare i locali sono molti e qualificati.

4 commenti

Ago 24 2013

53

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti

Venerdì sera. Impossibile transitare per la passeggiata nelle solite notissime zone. Come al solito le abbiamo contate.  53 bancherelle abusive richiedono discreti mezzi atletici per transitare sulla passeggiata di Varazze che si conferma al top dei suk illegali della provincia e decisamente nei  top 5 della Liguria.

Suggeriamo la resa ufficiale del Sindaco in una battaglia persa, almeno si potrebbero trattare i termini dell’armistizio. Basta che non gliela facciano firmare su una carrozza ferroviaria perché i precedenti non sarebbero incoraggianti… (p.s. nota per gli amanti della storia del XX secolo….)

2 commenti

Nov 22 2012

La passeggiata che si scioglie. A Cogoleto e Arenzano se la ridono.

Pubblicato da archiviato in Varazzate

All’epoca della posa del fondo della Passeggiata Europa nel 2008 abbiamo voluto fare gli alternativi. Si è optato per un fondo “green” fatto di asfalto ecologico (?) e una resina naturale.

Garanzia 2 anni. Dopo esattamente due anni la resina con pioggia e sole si è sciolta e l’asfalto green di sta disfacendo alla velocità della luce.

Risultato: impossibilità già oggi di usare pattini, inizio di buche e deterioramento sopratutto nella parte iniziale, quella più frequentata. Prospettive senza soldi: ulteriore degrado. Ad Arenzano e Cogoleto non hanno fatto gli “alternativi” e hanno messo dei “banali” autobloccanti: sì certo non belli come il nostro asfalto “green” ma eterni, indistruttibili e senza buche di sorta.

p.s. chi paga questa scelta assurda?

Nessun commento

Mar 20 2012

Abusivismo commerciale? Bandiera bianca.

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti

Video importato

Si era puntato molto sul controllo dell’abusivismo. A giudicare da questo video girato nei giorni scorsi e postato su youtube sembrerebbe che sia stato tempo e denaro buttato via. Vista però l’entità e l’estensione del fenomeno è naturale chiedersi quanta volontà da parte dell’Amministrazione Comunale vi sia di combattere realmente questo fenomeno in modo, non diciamo radicale (questo termine lo usava la Lega Nord, quella inflessibile  a parole in campagna elettorale contro il fenomeno e che fa parte della maggioranza) ma almeno accettabile.

Domande che rimangono senza risposta.

Un commento presente

Feb 15 2012

La passeggiata Europa si sgretola

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti

Le foto prese nella zona “baretto” sulla Passeggiata Europa lo mostrano con chiarezza: il manto si sta degradando rapidamente e si sbriciola sotto gli occhi dei turisti e dei varazzini. E’ stata una passeggiata che poteva essere usufruita anche dai pattinatori e dagli skateboard e ora non lo è più dopo poco più di 3 anni dal suo completamento. Il motivo è nello “scioglimento” delle resine che rendono compatto il materiale granulare che compone il fondo, destinato dunque a sgretolarsi con sempre maggiore importanza.

Garanzia? Due anni esatti e poi….problemi ribaltati ai proprietari ovvero noi, cittadini di Varazze. In sede di appalto occorreva mostrare più attenzione e avere garanzie più durature per il gioiello ambientale e turistico di Varazze.   I problemi sono dunque destinati ad accellerare con buche e sgretolamenti che rendono la passeggiata in alcuni luoghi del tutto impraticabile a chi si avventuri con pattini e simili.

Nessun commento

Feb 09 2012

Passeggiata di Levante

Pubblicato da archiviato in Approfondimenti

 E’ una priorità. Rivedere e ricostruire la passeggiata di Levante – dopo la buona riqualificazione di quella di ponente – è diventata una necessità primaria. Quel tratto fronte mare non è più al passo con le esigenze turistiche ed ambientali che gli standard moderni richiedono. Ha pià di 60 anni nella sua concezione e non è più presentabile: passggiare a 30 cm dai tubi di scarico di camion e automobili con il loro effluvio di benzene è diventato impensabile .

Occorre ripensarla, ristrutturarla al di là dell’aurelia bis o meno. Indipendentemente dall’Aurelia bis. Perchè altrimenti diventiamo tutti vecchi prima di vedere qualcosa. Dobbiamo intervenire avendo presente alcune priorità:

1. riqualificazione ambientale e ampliamento

2. posizionamento a sbalzo per inserire le cabine nel periodo estivo

Non ci sono i soldi? Cominciamo a fare il progetto e portiamoci avanti cosi dopo l’agognatissima T1 che partirà con obiettivo primario e assoluto faremo qualcosa di più utile. Per tutti.

 

Nessun commento

Feb 08 2012

Fiat: si gira a Varazze!

Pubblicato da archiviato in Argomenti vari

 

Varazze si conferma bella e trascurata. Abbastanza bella da attirare per l’ennesima volta una troupe pubblicitaria questa volta per uno spot che girerà il mondo e che in parte è stato registrato quest’estate sulla Passeggiata Europa.

Una promozione importante e inaspettata che merita di sottolineare le potenzialità della nostra città: potenzialità straordinarie che meriterebbero più intraprendenza e coraggio. Non basta il cartello nuovo all’inizio della passeggiata (per altro dopo 10 anni di attesa). Occorrono idee chiare e la volontà di farne un tesoro che sappia davvero portare e rilanciare benefici per la città.

Qui sotto il link al sito IVG.it che ha reso disponibile tra i primi in anteprima le immagini.

http://webtv.ivg.it/2012/02/07/la-nuova-fiat-punto-corre-sulle-strade-savonesi/

Un commento presente

Gen 19 2012

La strage silenziosa

Pubblicato da archiviato in Argomenti vari

(di palme). Oggi hanno segato  due palme nella parte finale della passeggiata di ponente. Palme piantate circa 65 anni fa quando quella passeggiata nacque nel dopoguerra. Punteruolo rosso l’ insetto che divora le palme della Riviera? Probabilmente anche se nessuno ha detto nulla. Varazze è nella Riviera delle Palme e le palme sono qualcosa di più di semplici alberi. Sono il simbolo, la tradizione, l’irrinunciabile linea d’orizzonte che fa dei nostri luoghi – nonostante tutto – uno dei luoghi più belli del nostro Pianeta.

Vanno difese in tutti i modi e se è necessario sostituite. Ora ci sono due tristi buchi che interrompono il profilo irripetibile, il binomio palme-mare che molti  ci invidiano. Sarebbe utile allora sapere quanto l’Amministrazione comunale (sempre T1 permettendo) ritiene di dovere mettere a disposizione per salvaguardare e lottare contro questo male che minaccia le palme della nostra città e quanto è disponibile per eventualmente sostituire quelle abbattute.

6 commenti

Pagina successiva »